IL CENTRO MALATTIE RARE DI MONZA IN FORTE DIFFICOLTA'

Chi conosce l'Associazione da diverso tempo ricorderà che, a più riprese, abbiamo lanciato degli allarmi relativi alla sopravvivenza del Centro Malattie Rare di Monza, punto di riferimento nazionale per la diagnosi e la cura delle malattie da sovraccarico di ferro:

21.06.2007 - L'assemblea annuale dell'Associazione suona l'allarme

16.02.2008 - E' di nuovo allarme per la sopravvivenza del Centro Emocromatosi

03.02.2010 - Intervento dell'Associazione per la sopravvivenza dell'ambulatorio

Nonostante i nostri sforzi, la situazione non è cambiata, anzi è peggiorata!

Negli ultimi due anni la struttura ha perso 2 medici su 3. NON RIMPIAZZATI!
Ora tutta l'operatività del Centro grava sulle spalle di UN SOLO MEDICO coadiuvato dagli operatori sanitari e dalla segreteria i quali, con grande difficoltà ma con eccezionale senso etico e dedizione totale riescono ancora, PER ORA, ad offrire ai pazienti un'assistenza di alto livello.

Nel contempo, il numero di richieste continua ad aumentare e la situazione si fa sempre più critica.
Ad oggi il Centro non può accettare nuovi pazienti perché tutte le risorse sono già impegnate per seguire i pazienti abituali.

Come Associazione abbiamo avuto incontri con la varie Direzioni dell'Ospedale San Gerardo che via via si sono susseguite, senza mai però arrivare a soluzioni definitive.

La Direzione attuale ha mostrato interesse per la situazione e, a differenza delle precedenti, sta compiendo dei passi nella giusta direzione.

Purtroppo però non è ancora sufficiente per un Centro che è considerato un fiore all’occhiello per l’Ospedale di Monza e del quale si sono tanto vantati sulla stampa ed in televisione i vari Dirigenti che si sono succeduti negli ultimi anni.

Non dobbiamo permettere che vada disperso un patrimonio costruito in più di venti anni di lavoro e ricerca e che non appartiene solo all’Ospedale San Gerardo ma a tutti i pazienti, agli operatori sanitari che vi operano e, in definitiva, a tutta la comunità.

La situazione è in continua evoluzione. Vi terremo aggiornati sugli sviluppi.

07-08-2019