Richiesta N. 950 del 24/10/2011

Maschio, 48 anni, 90 Kg, 181 cm

Domanda

Gli esami del sangue hanno rilevato Ferritina a 640, mentre tutti gli altri esami sono nella norma; in particolare Transferrina 236, Ferro 98, Gammaglutamiltrasferasi 27, VES 12, AST 21, ALT 33, emocromo con tutti i valori nella norma. Come devo procedere?

Risposta

Possiamo dirle, sulla base di quanto ci invia e dei dati relativi al peso e altezza, che si tratta di un'iperferritinemia isolata e che tale condizione raramente indica la presenza di un difetto primario del metabolismo del ferro (emocromatosi per intenderci) e che molto più frequentemente si associa ad alterazioni metaboliche varie. In particolare esiste una chiara associazione tra iperferritinemia e le alterazioni che fanno parte della sindrome metabolica e che comprendono il sovrappeso/obesità, la dislipidemia (ipertrigliceridemia, colesterolo HDL bassi), intolleranza glucidica o diabete franco, ipertensione arteriosa. In associazione a ciò è spesso presente un accumulo di grasso nel fegato (steatosi) verificabile con ecografia fatta ad hoc e ad insulino-resistenza verificabile con il calcolo dell'indice "HOMA" a partire dai valori di glicemia e insulinemia basali oppure mediante la valutazione della risposta insulinica al test da carico di glucosio. In questi casi la ferritina spesso sovrastima il reale contenuto di ferro, che può essere normale oppure aumentato, ma in genere in misura lieve o moderata. Il consiglio è quello di verificare quanto sopra detto e cercare di iniziare una dieta adeguata insieme ad un'attività fisica aerobica che permetta di ridurre il peso gradualmente per raggiungere un peso più vicino a quello ideale (80 Kg).


Ritorna all'elenco delle domande