Richiesta N. 800 del 19/12/2010

Maschio, 49 anni, 74 Kg, 168 cm

Domanda

In occasione di una donazione di sangue sono emersi alcuni valori anomali. In particolare ferritina 749 ng/ml, ferro totale 153 ug/dl e transferrina 194 mg/dl.
L'AVIS mi ha quindi suggerito di eseguire uno "screening genetico" per sospetta emocromatosi. Oltre ad eseguire questo tipo di esame, pensate sia opportuno eseguire altri accertamenti? Suggerite di eseguire questo esame presso uno dei centri segnalati sul vostro sito o va bene in qualsiasi centro che esegua esami del sangue?

Risposta

Il test genetico per l'emocromatosi viene eseguito in diversi laboratori. Il punto è poi quello dell'interpretazione del dato, che va fatta presso un centro specialistico. Gli esami possono essere suggestivi per una forma di emocromatosi, ma andrebbero riconfermati (soprattutto il valore di sideremia e transferrina); immagino che avendo fatto lo screening donatori i restanti esami siano tutti nella norma.


Ritorna all'elenco delle domande